IL TRATTO DELLA VIA FRANCIGENA DEL SUD DA FOSSANOVA A ROMA

La Via Francigena del Sud, nella sua parte che attraversa la regione Lazio e più in particolare i Monti Lepini ed i Colli Albani, è un percorso generalmente di media difficoltà, con caratteristiche tali che la rendono attraente e praticabile da una vasta gamma di "aspiranti pellegrini". La situazione climatica la rende percorribile agevolmente per tutto l'arco dei dodici mesi. Il tracciato attraversa centri medievali, edifici storici inalterati nei secoli, basiliche ed abbazie, conventi e santuari di grandissima rilevanza non solo religiosa ma anche artistica e culturale come poche altre zone appenniniche.

La Via Francigena del Sud - che in questo tratto si potrebbe chiamare il Cammino di S. Tommaso d'Aquino – unisce l'Abbazia di Fossanova (dove S. Tommaso morì) a Roma in sei tappe:

1° tappa: in 21 km da Fossanova (17 m. slm) a Sezze (319 m. slm);

2° tappa: in 26 km da Sezze (319 m. slm) a Sermoneta (257 m. slm);

3° tappa: in 16,3 km da Sermoneta (257 m. slm) a Cori (384 m. slm);

4° tappa: in 22 km da Cori (384 m. slm) a Velletri (332 m. slm);

5° tappa: in 18 km da Velletri (332 m. slm) a Castelgandolfo (426 m. slm);

6° tappa: in 20 km da Castelgandolfo (426 m. slm) a Roma (20 m. slm).

C'è poi una variante che - sempre da Fossanova - passa per Maenza e Roccagorga, poi da Carpineto Romano e Segni, raggiungendo Velletri via Artena, per proseguire verso Castelgandolfo e Roma. Essa consente di camminare "sulle orme dei Papi". Infatti questa terra è patria di tre pontefici: Innocenzo III e S. Vitaliano (che nacquero a Segni), e Leone XIII che nacque a Carpineto.

Il grande valore della Via Francigena del Sud è dato anche dal fatto che consente al pellegrino di raggiungere il centro di Roma attraverso l'accesso più bello e ricco di storia che ci sia: stiamo parlando dei parchi dei Castelli Romani e dell'Appia Antica.

Da qui, attraverso Via delle Sette Chiese, i pellegrini raggiungono la Basilica di S. Paolo fuori le mura, cioè lo stesso punto di arrivo del cammino di S. Paolo, proveniente dalla Sicilia e dalla Calabria. Poi lungo gli argini del Tevere, guadagnati a Ponte Marconi, si può arrivare a piedi in piena sicurezza in Via della Conciliazione ed alla Basilica di S. Pietro.

Per altro verso, cioè in direzione sud, dall'Abbazia di Fossanova, passando da Sonnino ed attraversando il meraviglioso Parco degli Ausoni, il camminatore può raggiungere l'Abbazia di Montecassino, seconda grande tappa in direzione di Monte S. Angelo in Puglia, a completare la Via Francigena del Sud verso Gerusalemme e La Terra Santa.

 

 

 

 

Monti Lepini - tutelati dalle Comunità Montane dei Monti Lepini - sono composti da due sottocatene principali: una sud-occidentale (la maggiore) e l'altra nord-orientale, divisi dalla profonda e incassata Valle Carpinetana, vero e proprio corridoio tra il versante settentrionale e quello meridionale la quale prende origine ad ovest di Paliano restringendosi nella "Bocca di Montelanico", prosegue salendo per Carpineto Romano- al centro della vallata omonima - fino al passo di Cona Selvapiana (600 metri s.l.m.) e si getta verso sud sfociando sulla Media Valle dell'Amaseno, al confine nord del territorio comunale di Priverno.

La prima catena, lunga 30 km, con andamento da nord-ovest a sud-est, ha origine ad oriente dei Colli Albani ed assume una sua definizione più netta a partire dalla vetta del Monte Lupone (m 1378); quindi prosegue lungo lo spartiacque (sud-est), con una serie di rilievi minori: Colle Piano, Il Monte, Colle la Costa, Colle Zappetella, Monte Gorgoglione (m 928), Monte Perentile (m 1022).

La sequenza altimetrica è interrotta dal Passo della Fota, valico mulattiero di comunicazione fra il versante pontino e quello interno della catena; quindi riprende quota con il Monte Belvedere (m 1258), il Monte Capreo (m 1356), il Monte Erdigheta (m 1336), dopo il quale si stende la Sella del Semprevisa (m 1536), che domina Camporosello. Da qui il crinale prosegue per fitte faggete culminando nella vetta della Semprevisa (m 1536) e ridiscendendo poi, verso il territorio di Roccagorga, con le cime più meridionali: Monte la Croce (m 1429), Monte Erdigheta (m 1336), Monte Pizzone (m 1313), Monte della Difesa (m 923).

La catena nord-orientale, lunga 25 km, procede da nord a sud. Si forma nella zona fra Sgurgola e Gorga, sul confine fra le province di Roma e Frosinone, e si definisce a partire da Monte Filaro (m 1230); procede quindi attraverso una densa teoria di rilievi: Monte Favilozzo (m 1283), Rocca San Marino (m 1387), Monte Alto (m 1416), Sprone Maraoni (m 1328), Monte Malaina (m 1480); e, proseguendo al di là del pianoro di Santa Serena: Monte Gemma (m 1457), Monte Salerio (m 1439), Monte Acuto (m 827), Monte Sentinella (m 1110), Monte Cacume (m 1095) e Monte Calvello (m 935).

Al di là di queste due sottocatene principali, vi sono dorsali meno rilevanti; in particolare alle propaggini meridionali della catena principale, verso la Pianura Pontina, si presentano numerose elevazioni minori: Monte Arrestino, Monte Forcino, Monte Fulcino, Monte Rotondilio, Monte Della Bufala e molti altri.

Da un punto di vista geomorfologico, queste montagne sono caratterizzate da pronunciati fenomeni carsici. Per questo motivo, su questo territorio non è infrequente trovare voragini,grotte e pozzi, che costituiscono motivi d'interesse speleologico fra i più rilevanti del Lazio e di tutta l'Italia centrale.

In particolare meritano menzione i seguenti:

  • Ouso di Passo Pratiglio (Supino) profondità oltre 900 m (la più profonda della regione)
  • Ouso della Rava Bianca (Carpineto Romano), profondità 710 m
  • Inghiottitoio di Campo di Caccia (Gorga), profondità 610 m
  • Occhio della Farfalla (Carpineto Romano), profondità 450 m
  • Grotta dell'Erdigheta (Carpineto Romano), profondità 450 m
  • Grotta del Rapiglio
  • Abisso Consolini (Carpineto Romano), inghiottitoio verticale, profondità circa 550 m
  • Ouso di Pozzo Comune profondità quasi 200 m
  • Pozzo del Frigorillo
  • Grotta del Faggeto profondità 315 m

Scorrendo in sequenza le due catene emergono il:

Sentiero n. 701

Monte Lupone (m. 1378)

 

Difficoltà: Media (E)

Dislivello: 760 m

Tempo andata: ore 3

Tempo ritorno: ore 2,20

Partenza da: Selva di Cori

Comune di: Cori

Per: Prato di S. Jaco e Cresta Sud

Sentiero n. 702

Monte Lupone (m. 1378)

 

Difficoltà: Media (E)

Dislivello: 540 m

Tempo andata: ore 1,30

Tempo ritorno: ore 1

Partenza da: Campo di Segni

Comune di: Segni-Roccamassima

Per: Serrone Lungo e Cresta Nord

Sentiero n. 703

Monte Lupone (m. 1378)

 

Difficoltà: Facile (T)

Dislivello: 620 m

Tempo andata: ore 1,40

Tempo ritorno: ore 1,1

Partenza da: Campo di Montelanico

Comune di: Montelanico

Per: Costa delle tombelle

Sentiero n. 704

Monte Lupone (m. 1378)

 

Difficoltà: Media (M)  

Dislivello: 790 m

Tempo andata: ore 2,15

Tempo ritorno: ore 1,40

Partenza da: Ospedaletto di Norma

Comune di: Norma

Per: Costa delle tombelle

Sentiero n. 705

Monte Lupone (m. 1378)

 

Difficoltà: Media (E)

Dislivello: 730 m

Tempo andata: ore 2

Tempo ritorno: ore 1,30

Partenza da: Loc. Tirinsanola

Comune di: Cori

Per: Monte Rinsanuto, Le Fosse e Cresta Ovest

Sentiero n. 706     

Monte Semprevisa (m.1536)

  

Difficoltà: Difficile (EE)

Dislivello: 1440 m

Tempo andata: ore 4,30

Tempo ritorno: ore 3

Partenza da: Ponte Vado La Mola

Comune di: Norma

Per: Valle Carella, Sorgente del Rapiglio, Fianco dell'Ardicara

Sentiero n. 707     

Monte Semprevisa (m. 1536)

  

Difficoltà: Facile (T)

Dislivello: 700 m

Tempo andata: ore 2

Tempo ritorno: ore 1,30

Partenza da: Pian della Faggeta

Comune di: Carpineto

Per: Acqua Mezzavalle e Sella del Semprevisa

Sentiero n. 708

Monte Semprevisa (m. 1536)

  

Difficoltà: Media (E)

Dislivello: 550 m

Tempo andata: ore 2

Tempo ritorno: ore 1,30

Partenza da: Pian della Faggeta

Comune di: Carpineto

Per: Piani dell'Erdigheta e Monte La Croce

Sentiero n. 709

Monte Semprevisa (m. 1536)

  

Difficoltà: Media (E)

Dislivello: 720 m

Tempo andata: ore 2,30

Tempo ritorno: ore 2

Partenza da: Sant'Erasmo

Comune di: Roccagorga

Per: Piani dell'Erdigheta e Monte La Croce

Sentiero n. 710

Monte Semprevisa (m. 1536)

 

Difficoltà: Difficile (EE)

Dislivello: 1050 m

Tempo andata: ore 3

Tempo ritorno: ore 2

Partenza da: Bassiano

Comune di: Bassiano

Per: Valle Sant'Angelo e Sella del Semprevisa

Sentiero n. 711

Monte Semprevisa (m. 1536)

 

Difficoltà: Difficile (EE)

Dislivello: 1050 m

Tempo andata: ore 3,30

Tempo ritorno: ore 2,30

Partenza da: Sezze, loc.Suso

Comune di: Sezze

Per: Sella di Monte Forcino e Camporosello

Sentiero n. 712

Monte Semprevisa (m. 1536)

 

Difficoltà: Difficile (EE)

Dislivello: 1000 m

Tempo andata: ore 3

Tempo ritorno: ore 2

Partenza da: Sezze, loc.Suso

Comune di: Sezze

Per: Valle Naforte, Acqua della Chiesa e Versante Sud

Sentiero n. 713   

Monte Croce di Capreo (m. 1421)

 

Difficoltà: Facile (T)

Dislivello: 760 m

Tempo andata: ore 2

Tempo ritorno: ore 1,30

Partenza da: Carpineto romano

Comune di: Carpineto

Per: Passo della Fota e Le Matreagne

Sentiero n. 714   

Monte Croce di Capreo (m. 1421)

 

Difficoltà: Difficile (EE)

Dislivello: 1320 m

Tempo andata: ore 3,30

Tempo ritorno: ore 2,30

Partenza da: Ponte Vado La Mola

Comune di: Carpineto

Per: Valle Carella, Sorgente del Rapiglio e Passo della Fota

Sentiero n. 715   

Monte Croce di Capreo (m. 1421)

 

Difficoltà: Facile (T)

Dislivello: 600 m

Tempo andata: ore 1,30

Tempo ritorno: ore 1

Partenza da: Pian della Faggeta

Comune di: Carpineto

Per: Acqua Mezzavalle e Cresta del Capreo

Sentiero n. 716   

Monte Croce di Capreo (m. 1421)

 

Difficoltà: Media (E)

Dislivello: 800 m

Tempo andata: ore 2,30

Tempo ritorno: ore 2

Partenza da: Campo di Montelanico

Comune di: Montelanico

Per: La Valle Le Gotte, Monte Perentile e Le Matreagne

Sentiero n. 7   

Monte Malaina (m. 1480)       

 

Difficoltà: Media (E)

Dislivello: 670 m

Tempo andata: ore 2,40

Tempo ritorno: ore 2

Partenza da: Gorga

Comune di: Gorga

Per: Fontana San Marino e Versante Nord

Sentiero n. 718

Monte Malaina (m. 1480)

 

Difficoltà: Facile (T)

Dislivello: 430 m

Tempo andata: ore 1,10

Tempo ritorno: ore 0,50

Partenza da: Pian della Croce

Comune di: Supino

Per: Cresta Nord-est

Sentiero n. 719

Monte Malaina (m. 1480)

 

Difficoltà: Difficile (EE)

Dislivello: 800 m

Tempo andata: ore 3

Tempo ritorno: ore 2

Partenza da: Cona di Selvapiana

Comune di: Carpineto

Per: Fonte Acqua del Carpino e Cresta Sud

Sentiero n. 720

Sprone Maraoni (m. 1328)

 

Difficoltà: Facile (T)

Dislivello: 500 m

Tempo andata: ore 2,30

Tempo ritorno: ore 1,50

Partenza da: Gorga

Comune di: Gorga

Per: Fonte San Marino e Lontro

Sentiero n. 721

Sprone Maraoni (m. 1328)

 

Difficoltà: Media (E)

Dislivello: 930 m

Tempo andata: ore 2,40

Tempo ritorno: ore 2

Partenza da: Morolo

Comune di: Morolo

Per: Valle Civita e Lontro

Sentiero n. 722

Monte Gemma (m. 1457)

 

Difficoltà: Facile (T)

Dislivello: 390 m

Tempo andata: ore 1,30

Tempo ritorno: ore 1

Partenza da: Pian della Croce

Comune di: Supino

Per: Cresta Ovest

Sentiero n. 723

Monte Gemma (m. 1457)

 

Difficoltà: Facile (T)

Dislivello: 420 m

Tempo andata: ore 1,40

Tempo ritorno: ore 1

Partenza da: Pian della Croce

Comune di: Supino

Per: Versante Nord

Sentiero n. 724

Monte Gemma (m. 1457)

 

Difficoltà: Difficile (EE)

Dislivello: 760 m

Tempo andata: ore 2,45

Tempo ritorno: ore 2

Partenza da: Cona di Selva Piana

Comune di: Carpineto

Per: Casale Sarana e Cresta Ovest

Sentiero n. 725

Monte Gemma (m. 1457)

 

Difficoltà: Media (E)

Dislivello: 750 m

Tempo andata: ore 2,40

Tempo ritorno: ore 1,40

Partenza da: Valle di Monteacuto

Comune di: Maenza

Per: Passo di Monteacuto e Cresta Sud

Sentiero n. 726

Monte Cacume (m. 1095)

 

Difficoltà: Facile (T)

Dislivello: 660 m

Tempo andata: ore 1,40

Tempo ritorno: ore 1,10

Partenza da: Patrica

Comune di: Patrica

Per: Colle Lo Zompo e Fontana della Rava

Sentiero n. 727

Monte Cacume (m. 1095)

 

Difficoltà: Media (E)

Dislivello: 670 m

Tempo andata: ore 3

Tempo ritorno: ore 2

Partenza da: Fonte il Pisciarello

Comune di: Supino

Per: Passo Cerasole e Versante Ovest

Sentiero n. 728

Monte Semprevina (m. 1430)

 

Difficoltà: Media (E)

Dislivello: 690 m

Tempo andata: ore 2

Tempo ritorno: ore 1,40

Partenza da: Fontana Canali

Comune di: Supino

Per: Piazzatelle e La Guardiola

Sentiero n. 729

Monte Malaina (m. 1480)

 

Difficoltà: Difficile (EE)

Dislivello: 970 m

Tempo andata: ore 3,30

Tempo ritorno: ore 2,30

Partenza da: Valle Casale

Comune di: Carpineto

Per: Valle Gionara, Fossa Angeluca e Cresta Sud

 

 

 

 

cliccare sulla piantina per ingrandire la zona interessata

lepini

 

 

Monti Simbruini (dal latino sub imbribus - sotto le piogge), detti anche Alpi Romane, sono una catena montuosa sita nel Lazio al confine con l'Abruzzo, appartenente al sub-appennino centrale e in particolare al tratto del Subappennino laziale.

Confinano a nord con i Monti Carseolani, ad est con il territorio abruzzese, a sud con i Monti Càntari, ad ovest con i Monti Affilani e la Valle Latina. Sono un'area tutelata con l'istituzione del Parco Naturale Regionale dei Monti Simbruini.

 

 

 

 clicca sulla piantina per ingrandire la zona desiderata